Eyes

EYES_moraci-fattitaliani.pngdi Erminio Fischetti

Una giovanissima madre che fa il mestiere più antico del mondo corre verso l’autobus che la deve portare ad allattare il suo bambino, ma, nonostante il mezzo sia ancora fermo e l’autista abbia chiuso le porte da meno di un attimo, non la fa salire. Poi si odono delle grida fortissime e incontrovertibilmente disperate, ma la richiesta di aiuto resta inevasa. Tutti i presenti fanno finta di nulla. Indifferenti. Hanno occhi spalancati su loro stessi, chiusi per il resto del mondo. Per gli altri. Che, accanto, muoiono. Come Niccolò Ciatti, cui il cortometraggio è dedicato, pestato a morte da tre aggressori in discoteca a Lloret de Mar una notte dell’anno scorso senza che nessun’altra delle persone accanto a lui facesse nulla se non guardare o riprendere col cellulare. Eyes, di Maria Laura Moraci, è un’opera dal forte impatto etico, civile e morale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.